14,90

Corto Circuito Isterico è il racconto del vortice caotico in cui ruota la nostra società, sempre di corsa, iperperformante ed ipertrofica, analizzato da chi è nella favorevole condizione di ritrovarsi nella calma dell’occhio del ciclone. Accompagnato da un sound internazionale ma tutto cantato in italiano, il secondo album degli Ashi ci parla di come arrivare a fare ciò che ci piace davvero senza perderci fra mille paure e mille dubbi, senza farci ingannare o distrarre dalle mille luci che circondano la nostra vita, tra cui quella dei sempre più onnipresenti smartphone. Articolando un discorso coerente e appassionato, in un climax di ritmi sempre più graffianti che uniscono in maniera originale le sfumature sonore del rock, dell’indie e del cantautorato, Corto Circuito Isterico ci spinge a chiederci cosa sia l’identità, a riflettere sulla necessità di far partire il cambiamento da noi stessi. Un album mai monotono, caratteristica dovuta alla capacità degli Ashi di affondare le proprie radici rock e metal in terreni musicali fertili ma diversi tra loro e di contaminare lo sfondo melodico di base con un ampio spettro di generi: un disco maturo, equilibrato, tra leggerezza, elaborazione e sperimentazione.